Happiness it hurt like a bullet in the mind, stuck them up drainpipes by someone who should know better than that. The dog days are over.

It was acceptable in the 90s

Posted in Uncategorized by Bleu Spleen on giugno 5, 2010

Last night an occupied social centre organized an all 90s night, so we decided to give it a go.

We immediately thought to dress up like John Frusciante and the Hanson bros. Too bad we didn’t have enough Spice Girls stuff.

Those are my old extentions, just so you know. 🙂

The place was nice nonetheless.

Annunci

Posted in Uncategorized by Bleu Spleen on giugno 5, 2010

not a fashion blog. not a photography blog. not a personal blog.

Lots of love

Posted in Uncategorized by Bleu Spleen on giugno 3, 2010

Yesterday I watched Unglorious Basterds at Micchi’s. It totally is one of my favorite movies now, and not just for the nazi uniforms. I’m crazy about nazi uniforms, they’re like the sexiest thing ever and I’m not even joking.

Holidays have just started, I can’t wait to promener on the beach or have a swim in the sea, or in a lake, which I prefer because I can’t swim underwater with my eyes easily open, without getting them all red from the salt or the chlorine.

I can’t wait to leave for Spain actually 🙂 I should be there in August, but there’s the Gackt’s european tour (Gackt is a well known japanese idol) and it seems some friends of mine want to go to the one in Barça in July, so maybe I’ll follow them haha 😀 (but if they choose London or Munich or Paris I’m not complaining…)

I love travelling, I would travel with just a backpack and a camera on my own. I’m not the type with giant trolley cases, I can leave with just few clothes (and sometimes return with lots of them).

Also Germany, would you kindly invade us?


just tryin’ out

Posted in Uncategorized by Bleu Spleen on maggio 30, 2010

FOLLOW THE LEADER, LEADER, LEADER FOLLOW THE LEADER

Et un été encore

Posted in Uncategorized by Bleu Spleen on maggio 12, 2010

Acquisto della giornata. E’ bellissima, dovevo averla. La signora cinese mi ha fatto lo sconto di 3 centesimi per quanto ero disperata d’amore. Torno a studiare.

good ol’times never hurt

Posted in Uncategorized by Bleu Spleen on maggio 11, 2010
















































“I wish I knew how to quit you.”

Posted in Uncategorized by Bleu Spleen on maggio 10, 2010

Violento amor; champagne, anfetas y adiós.

Posted in Uncategorized by Bleu Spleen on maggio 9, 2010

Ho riaperto il blog su WordPress perché non mi pareva il caso di intasare il livejournal (che uso praticamente per le stronzate.)

Comunque!

Ieri ho fatto un giro per locali avec mon frère. Ho realizzato quanto siano noiosi i metallari, ma seriamente, in tutte le salse. Piatti. Tutti uguali, identici, nella loro divisa: capelli lunghi (quasi sempre ricci… secondo me usano seriamente l’arricciacapelli, non è possibile, diós.), magliettone standard degli Iron Maiden/SOAD/Metallica e quando vogliamo essere proprio MATTI IN CULO pure i Children of Bodom o i Blind Guardian (sadness overload), anfibi *finto* lerci, per non parlare delle ragazze che si vestono da strappone (alternative però), e ascoltano tutti quanti insieme appassionatamente e per tutta la serata solo prog metal. Solo. Roba. Progressive. Che son sicura che fa cagare a tutti quanti ma nessuno ha il coraggio di ammetterlo. Vabbè. Gli unici gruppi di gente simpatica li abbiamo trovati davanti al Golden Pot, e uno di questi era di rumeni ubriachi. La cosa che mi ha fatto sorridere è che, ad ogni domanda di mio fratello, rispondevano secondo i soliti cliché sui rumeni.

“Mi potete dire i vostri nomi?”
“Ahh ora ci scrive ‘rumeni ubriachi fuori dal locale’ e ci chiede il permesso di soggiorno, lui è extracomunitariooo.” *indica amico accanto a lui*
“Dai, come vi chiamate?”
“Giorgio.”
“Giorgio? Italiano?”
“No, no. Mi chiamo George.”
“Ah, George? Ma scritto George o Gheorghe?”
“No no George come George Clooney, è strano?”

oppure

“E tu come ti chiami?”
“Adrian. Adrian come Adrian Mutu” (♥)

e

“Da quanti anni siete in Italia?”
“Un anno.”
“Ah, e-”
‘e parli così bene l’italiano?’ Lo stai per dire, no?”
“Bè, veramente-”

Sono anche stati tra i pochi che si sono lasciati fare una foto.

Comunque, ho avuto i miei innamoramenti lampo. Anche per il rumeno che sta da un anno in Italia, e parla così bene l’italiano.